lunedì 30 luglio 2012

NEW RELEASE: Ombra - EP e mixtape targati 2012

L'mc pescarese Ombra comincia alla grande questo 2012 con due lavori, un Ep e un mixtape. Di seguito un pò di informazioni:

'Il Paradiso dei Demoni' ep (prod. P-tech Santiago)
Progetto che è nato del tutto casualmente. Il producer P-tech Santiago invia il primo beat a Ombra: a lavoro finito, prende forma il brano dal titolo L'ultimo Miglio. La canzone piace molto ai due che pensano di produrne un videoclip. vista la buona riuscita del prodotto P-tech e Ombra pensano di iniziare un nuovo progetto e cioè un Ep, molto autobiografico impregnato di sentimenti e pensieri.
Cogliendo l'occasione di un viaggio di P-tech a Pescara, si pensa di girare il secondo videoclip insieme, cioè la title-track Il Paradiso dei Demoni  feat. Dirty Mò. In seguito Ombra decide di produrre un terzo video del brano Anarchia feat. J.O.D & Joice.
L'Ep è stato molto apprezzato dagli ascoltatori e dalla critica ed è possibile scaricarlo a questo link:
'Black Mamba mixtape' (mixed by Dj Trew)
 
Black Mamba è un lavoro corposo e intrigante, arricchito da basi originali e non, di produttori americani. 
Non da meno sono i featuring che ne caratterizzano l'ottimo dinamismo di stili e liriche. Il mixtape contiene venticinque tracce compreso uno skit con la partecipazione di Maxi B che anticipa una delle tracce più belle di Black Mamba: Big City (feat. Dirty MòUnluckyMad), prodotta dallo svedese P-tech Santiago. La canzone è stata scelta tra i singoli del progetto e da questa è stato realizzato un bellissimo videoclip. Il tutto è stato arricchito dal mixaggio di Dj Trew, tra scratch e scambi, quasi a far sembrare 25 tracce un'unica canzone. E' possibile scaricare il mixtape al seguente link: http://ombra.bandcamp.com/
 
 
Ulteriori informazioni: 
 
 
 

giovedì 26 luglio 2012

NEW RELEASE: Erma - Kumi

All'inizio di questo mese di luglio è uscito “Kumi”, il nuovo lavoro di Erma, uno dei producers della Casa Degli Specchi. 
“Kumi” in lingua swahili significa “Dieci”: dieci sono gli anni passati da Erma a produrre beats e dieci sono i lavori ufficiali di Erma usciti fino ad oggi.
Il suono dell'album è funk, jazz spinto dal classico boom bap, nessuna concessione al mainstream o ai suoni elettronici tanto di moda attualmente nel panorama rap italiano. Sopra i beats di Erma al microfono si alternano artisti italiani ed internazionali; per l'Italia ci sono nomi come Esa, Dieci, Strike The Head, Blackjeekous e la stessa Casa degli Specchi (Roggy Luciano, Alex Antonov e Janeosa), tra gli artisti internazionali Fess Grandiose & Impolite Society (Usa), Simétrica (Cile), FaZ (Germania) e gli Spiri2all dalla Corsica che per la prima volta incidono una strofa rap in lingua Corsa.
Ecco la tracklist:
01 - Intro (Scratch: Lil'Bac)
02 - Còmo Es Posible feat. Simétrica (Chile)
03 - Aéroport De Nice Côte d'Azur feat. Casa Degli Specchi
04 - All I Need feat. BZ Junior (Portugal)
05 - Traccia Bomba feat. Esa El Prez (Scratch: Dj Smooth)
06 - Ferne Orte feat. FaZ (Scratch: Dj Roemello) (Germany)
07 - N.D.D. (Niente Da Dimostrare) feat. Strike The Head
08 - Say Something feat. Fess Grandiose & Impolite Society (USA)
09 - Kamikaze feat. Dieci (Scratch: Dieci)
10 - Tak Bivaet feat. Lena Rush (Erma Rmx) (Russia)
11 - Rap Jeenius feat. Blackjeekous
12 - Solo Andata feat. Maryo
13 - John Coffey feat. Futta ***
14 - Dateci Qualche Minuto E Noi Vi Daremo Il Mondo feat. Casa Degli Specchi & Spiri2all (Corsica)
***: tromba e chitarra elettrica: Alessandro Suffia
Il disco è scaricabile gratuitamente da http://erma.bandcamp.com/album/kumi oppure da http://www.casadeglispecchi.it. Sono in lavorazione alcuni video dei brani dell'album che vedranno la luce nei prossimi mesi. Restate connessi!!! 
Ulteriori informazioni:
Ecco un estratto dall'album, cioè la traccia con la partecipazione di Esa:
 

mercoledì 25 luglio 2012

NEW EVENT: IL TEATRO DEGLI ORRORI - 10 AGOSTO 2012 BUDAPEST - SZIGET FESTIVAL


Al  Sziget Festival si parla in italiano: Il Teatro degli Orrori ospite del grande appuntamento estivo sul Danubio

Il Teatro degli Orrori sarà tra i protagonisti della ventesima edizione del Sziget Festival che si terrà nell’Isola di Obuda a Budapest dal 6 al 13 agosto.
Questa importante occasione giunge in un momento particolarmente felice per Il Teatro degli Orrori : Il mondo nuovo, la più recente produzione discografica del gruppo, ha incontrato subito l’attenzione del pubblico e la tournée  di presentazione di questo CD ha già registrato tre sold out sulle prime 4 date.

Il Teatro degli Orrori si aggiunge alla lista degli artisti che sono stati già confermati per la ventesima edizione del Sziget Festival:  Placebo, The Stone Roses, Korn, The Horrors, dEUS, Hurts, Crystal Fighters, Mando Diao, Ministry, Bebel Gilberto e molti altri ancora.

martedì 24 luglio 2012

NEW EVENT - Festa della Musica 2012 - Chianciano Terme (SI)


FESTA DELLA MUSICA 2012 - 25-29 luglio - Parco Fucoli di Chianciano Terme - ingresso libero - c/o Via delle Rose 

Il Collettivo Fabrica conferma la formula che ha caratterizzato le recenti edizioni: i migliori talenti della musica indipendente italiana e importanti produzioni nazionali e  internazionali, tenendo ben salda anche l’attenzione per le interessanti realtà locali.
La firma d’autore del festival è quella di BOBO RONDELLI (giovedì 26 luglio), che ripercorre il suo repertorio storico e  presenta l’album “L’ora dell’ormai”: l’ultimo lavoro del cantautore livornese, che alle soglie dei vent’anni di carriera ha raggiunto l’apice della sua maturità artistica. In apertura Chewingum e Io sono un cane.
Il continuo lavoro della direzione artistica porta ogni anno importanti produzioni esclusive dall’estero. Quest’anno arrivano i DUB MAFIA (venerdì 27 luglio) una delle realtà più interessanti dell'infinito panorama underground inglese. Un collettivo di 8 musicisti per uno spettacolo folgorante tra drum’n’bass, reggae e dubstep i cui video su youtube hanno totalizzato quasi un milione di visite. Capitanata dalla cantante Eva Lazarus, la band può vantare centinaia di migliaia di fans in tutta Europa. Tra questi certamente figurano tutti coloro che hanno avuto modo di apprezzare la loro performance sul main stage dell'Outlook Festival 2011, il più importante festival mondiale dedicato alla bass music.  In apertura Boxeur de Coeur, di ritorno dall'importante partecipazione al Primavera Sound di Barcellona,  e Il Triangolo.
Sabato 28 luglio il Festival ospita l’energia degli Heike Has The Giggles e la grinta di MARIA ANTONIETTA, la nuova stella della musica indipendente italiana; un’attitudine assolutamente punk al servizio di una scrittura scabra, rugginosa, confessionale e fortemente femminile. La cantante pesarese sarà sul palco di Chianciano per presentare il suo primo disco Maria Antonietta S/T, un'album registrato e prodotto da   Dario Brunori (Brunori SAS). Gli orfani delle “cantantesse” italiane dei '90, accoglieranno come una benedizione questo disco e saluteranno la venuta di Maia Antonietta come una boccata d'aria fresca nell'attuale ed esigua scena di cantautorato al femminile. A chiusura della serata, per la prima volta il festival ospita un dj-set sul palco. Protagonista dell’evento ALESSIO BERTALLOT: musicista, cantante, e soprattutto Dj di riferimento in Italia per la musica elettronica, funk, house  e dance alternativa grazie  la sua attività radiofonica iniziata con Radio Deejay ed ora evoluta con " RaiTunes" a Rai  Radio 2. I suoi Dj set sono l'equivalente energico e intelligentemente dance del suo stile radiofonico che in questi anni ha formato all'ascolto della buona musica molti italiani.
Domenica 29 luglio sarà la serata dell’energio duo Blues-rock con THE CYBORGS. In apertura un omaggio alle radici della Festa della Musica con lo spettacolo della Small Big Band che raccoglie alcune eccellenze dell’Istituto Musicale Bonaventura Somma di Chianciano Terme, padre naturale delle prime edizioni del Festival.
La prima serata (mercoledì 25 luglio) è dedicata alle migliori proposte locali: si esibiranno Fabio Bliquo, Dythirambs, Kandinschi e Mum Drinks Milk Again.

Ma la novità più importante è il cambio location: quest’anno l’evento si terrà all’interno del prestigioso Parco Fucoli di Chianciano Terme: sarà quindi possibile aprire i giardini termali alle migliaia di giovani che ogni anno affollano il Festival,  godere degli spettacoli anche in caso di maltempo  grazie alla tensostruttura semicoperta del Palamontepaschi e respirare quindi l’atmosfera di un vero e proprio “Parco della Musica”.

Tutte le informazioni su:

NEW EVENT: Indies Summer Festival 2012 @ Vieste (FG)


L’estate 2012 proporrà a Vieste una nuova edizione dell' Indies Summer Festival: il 7 e l’8 Agosto nella città più orientale del promontorio garganico sarà di scena la rassegna musicale dedicata ai "suoni possibili ed  ultrasuoni futuribili".
            La sfida artistica di Infestazioni Soniche, associazione promotrice dell'evento, sarà quella di rompere e mescolare schemi e paradigmi musicali: la proposta del 2012 navigherà tra il rock, l’electro e la club culture in un clima di sonorità innovative ed indipendenti. 
Produzioni affermate e di nicchia si alterneranno sul palco della splendida location marittima di Vieste, che ospiterà in uno dei suoi scorci più caratteristici la due giorni ricca di artisti provenienti dalla scena indie nazionale ed internazionale.
            Il programma dell’Indies Summer Festival 2012 avrà quest’anno gli stessi impulsi della prima edizione, alzando l'asticella della scelta artistica grazie alla coorganizzazione con il proprio braccio internazionale di stanza a Londra, la "Infested People".
            La line up di musica live e dei dj set promette di rendere indimenticabile la rassegna ed ancor più suggestiva la location viestana: da Emika, nuovo astro della UK step al fronte indipendente dei Diaframma, dal pulsare oscuro dei The Dub Sync fino alle alchimie dei Sycamore Age, il Festival svelerà sul palco le innovazioni e le rivelazioni musicali dell'ultimo anno.
Il programma completo: 

MARTEDÌ 7 AGOSTO
LIVE SET:
DIAFRAMMA (IT)
SYCAMORE AGE (IT)
BOXEUR THE COEUR (IT)
Dj set:
Jean e la Plastique (Busy Bitch, IT)
I’m an egg (IT)
100% Presi Bene (IT)
d:alog (Undersound|London, UK)

MERCOLEDI' 8 AGOSTO
LIVE SET:
EMIKA (Ninja Tune, DE/UK)
THE DUB SYNC (IT)
BIG CHARLIE (IT)
LIES (IT/UK)
Dj set:
Tom Dicicco (Inner Surface|Manchester, UK)
Diego cK Family (Ck Family Records, UK/ES)
Lucio Malatoid (Malatoid Records, IT)
Tutti i dettagli, le news del Festival ed i suoi ospiti sul sito ufficiale:
www.indiessummerfestival.it 
e www.facebook.com/infestazionisoniche

La produzione artistica del Festival è affidata ad “Infestazioni Soniche“, associazione culturale nata nel 2010 dall’idea comune di valorizzare e supportare la musica e le attività ad essa connesse tramite l'organizzazione di concerti, eventi e la comunicazione web e radiofonica.
Il Festival è organizzato in collaborazione con il Comune di Vieste.
Contatti diretti: 
Michele Sapio 349.4737215 
Antonino Sferrazza 349.7924411


sabato 21 luglio 2012

Dank vince la prima edizione italiana di End Of The Weak


Si è tenuta lo scorso 2 luglio a Ferrara, all’interno del festival High Foundation, la finale della prima edizione italiana di End of the weak (la fine dello scarso). Sul palco del parco Bassani, di fronte ad una giuria di qualità composta da Dj Lugi, Alien Dee e Soullee B, si sono affrontati i quattro migliori freestyler emersi dalle selezioni invernali, Millelemmi, Dank, Moder e Dari Mc.
Dopo i cinque round previsti dal regolamento (contenuto sul sito italiano del contest www.endoftheweak.it), con Crypsilon nel consueto ruolo di host e Dj Afghan ai piatti, la giuria ha decretato vincitore Dank, che avrà così la possibilità di portare l’Italia, ed il contest, in Egitto, il prossimo anno, grazie ad una collaborazione tra AICS, Neomed e EOW.
L’idea è quella di un incontro culturale con gli Mc locali finalizzato alla realizzazione di un EP, di un videoclip e di un circuito egiziano per EOW.
Ma quella non sarà l’unica connessione attivata dal circuito EOW: i primi risultati derivanti dalla nascita di una sezione italiana di End of the weak si trovano in I.N.K. acronimo di International Network Konglomerate, una combo di mc che ha realizzato un EP di sette tracce su beat di Dj Afghan, DonKlikko e Zesta. Gli mc coinvolti nel progetto sono Crypsilon (host ufficiale di EOW Italia), Tenchoo (campione di EOW Uk), Kay M (campione di EOW U.s.a.) e Proton (campione di EOW Germania). Oltre all’EP sono stati realizzati anche un video, “Overdoze 2.0” ed un report sugli eventi.
End of the weak è un circuito internazionale per Mc nato nel 2000 nel retro di un ristorante di New York. In meno di dieci anni si è sviluppato in nove paesi e su cinque continenti, annoverando tra i partecipanti personaggi come Immortal Technique, Jin, Pumpkinhead, Breez Evahflowin, C-Rayz Walz e molti altri. Questa prima edizione italiana ha invece visto la partecipazione di oltre 50mc nelle tre date eliminatorie invernali (tenutesi a Firenze, Ferrara e Milano) mentre in giuria si sono alternati Ensi, Jaka, Bassi Maestro, Dj Lugi, Tayone, Dj Craim, Alien Dee e Soullee B.
End of the weak Italia è un progetto in collaborazione con Gold, Soulove Records, Hip Hop Kemp Italia, Hip Hop Motel Events, Sticky Wonder shop.

Questi i link di riferimento:


 

NEW VIDEO: Telestar - Il Profumo è Sempre il Solito


Nel 2003, anno della loro formazione, i quattro Telestar hanno vent’anni e sono Edoardo Bocini (voce), Francesco Baiera (basso), Remo Morchi (chitarra) e Marco Tesi (batteria). Dal 2007 a oggi calcano molti palchi e, per quanto dal vivo a volte siano supportati da altri strumentisti, arrivano al debutto con la stessa formazione originaria.
Dopo la partecipazione a festival ed eventi musicali in cui condividono la scena 
con artisti come Paolo Benvegnu', Baustelle o Tricarico, e a concorsi in cui ottengono vari riconoscimenti tra cui la vittoria all’Heineken Jammin’ Festival, nel 2011 i Telestar autoproducono e pubblicano il loro primo videoclip. Il brano è Il profumo è sempre il solito, singolo che anticipa l’uscita del debutto discografico su lunga distanza. Diretto da Alessandro Cattaneo, il video entra in rotazione sui principali canali televisivi musicali.



L’omonimo album d’esordio arriva sul finire del 2012, dopo questa esperienza decennale, e si muove in territorio pop. I nove brani dimostrano tra l’altro come il gruppo ami il folk, non disdegni la lezione del cantautorato italiano e non ignori il bagaglio sonoro del rock alternativo.


Maggiori informazioni:

facebook

mercoledì 18 luglio 2012

NEW RELEASE: Kick Off! Mixtape Vol.1

KICK OFF! MIXTAPE VOL.1 è da oggi disponibile in tutti i migliori digital store. 
Il mixtape racchiude 24 tracce che vedono impegnati vari rappers e beatmakers della scena underground italiana ognuno con il proprio stile e pensiero ma con tante cose da dire.
Ecco la line up:
MC'S: Ale S / Arse / Baco Krisi / Bigga / B-Squad / Cerbero / Cruel T / Dasly / Emana / Gash / Ill Grosso / Jamil / J-One / Killabase / Lanz Khan / Madness / Mazza Ken / Senka / Simon Sabotage / Teddy Flow / Velheno / Wild Ciraz / Zin aka Bes.
BEATMAKERS & DJ'S: Aceto / Big D / Biggie Paul / Bling Beatz / Bong Smoka / Brasca / David Hoover / Dirty Gagoes / DJ Apoc / DJ D.O.P.S. / DJ Fahrenheit / DJ Fejez / DJ Trider / Dr Demis / DJ Skunk / ErgoBeat/ George Stark / Il Torsolo / J-One / J&B'S SOUND / Kuma19 / Master T / Smokhash / Wesh.
Il Mixtape è disponibile su iTunes al seguente link:
Sarà presto disponibile anche in copia fisica al prezzo di € 7,99 più spese di spedizione nel nostro store ufficiale:

Maggiori informazioni:

Di seguito i primi due video ufficiali estratti dal mixtape:
 


sabato 14 luglio 2012

NEW RELEASE: Nayt - Nayt One

Nayt, all'anagrafe William Mezzanotte, nasce a Isernia nel ma si trasferisce a Roma da giovanissimo. Nella capitale si avvicina sin da subito alla cultura hip hop e all'arte dell'mcing. Dal 2009 comincia a incidere i suoi primi brani ottenendo subito un grande seguito per i suoi testi e per il suo particolare modo di fare rap, tra una spiccata tecnica e approccio al flow del tutto inusuale. Nel febbraio 2011 realizza il suo primo video singolo No Story con la regia di Antonio Chiricò che immediatamente si impone su tutti i social media con un gran numero di contatti. La grande occasione di Nayt è il contratto con la 40 Ladroni Recordsdi G-Lu, etichetta specializzata in rap italiano, che lo sceglie come artista di punta, producendo il suo primo album Nayt One in distribuzione Edel. Nayt One prodotto da 3D e G-LU contiene dodici brani e importanti collaborazioni come EmisKilla, Primo dei Cor Veleno, il rapper americano Zz e lo stesso G-LU nelle parti corali. Tra i suoi modelli internazionali c è sicuramente Jay-Z, mentre in Italia è cresciuto con Fibra e Marracash, il quale non ha esitato a manifestare pubblicamente il suo apprezzamento per Nayt. Nayt considera il suo rap come una valvola di sfogo attraverso la quale racconta se stesso e il mondo che vede. Trae ispirazione dai beat ed è sempre alla ricerca assieme ai suoi produttori di nuovi suoni che possano valorizzare le sue rime.

Mggiori informazioni:

Qui sotto i video di due singoli estratti dall'album. Il primo è il video dell'ultimo estratto Punto Isolato, il secondo è il video del brano di apertura dell'album No Story:

 




venerdì 13 luglio 2012

WHAT THE FUNK - Soul Train pt. 2



Nel 1973 negli Stati Uniti è in atto una vera e propria rivoluzione culturale, sociale e politica, e la trasmissione giovanile Soul Train, ideata e condotta 
da Don Cornelius, non ha paura di affrontare temi scottanti nonostante 
sia un programma incentrato sulla musica. D’altronde, come disse l’anarchica femminista Emma Goldman, “Se non si può ballare, 
non voglio far parte della vostra rivoluzione”.

Entrando nella sua terza stagione, Soul Train era ormai un programma cult, con un seguito fedele, un’identità ben precisa ed un format collaudato. Era arrivato il momento di commissionare una canzone per il tema dello show, che sostituisse il brano usato finora Hot Potatoes, originariamente cantato all’inizio degli anni 60 da King Curtis e poi riregistrato per la prima stagione dello show dallo stesso 9 anni dopo come Soul Train (Hot Potato) e in seguito dal gruppo The Rimshots come Soul Train 1&2







Questa volta la sigla doveva essere un pezzo originale, composto apposta per il programma, e per scriverlo Don chiama i suoi amici produttori Gamble e Huff, storico duo responsabile del cosiddetto “Philly Sound”, uno stile particolare di funk & soul della Philadelphia, che muove i primi passi in direzione della disco. Il risultato, suonato dalla band di Philadelphia appunto, MFSB (Mother Father Sister Brother) e cantato dai Third Degrees, è un brano più moderno, ballabile, a cavallo tra funk e boogie, perfetto per un “Soul Train Line”.  

Il nuovo irresistibile tema della trasmissione è sulla bocca di tutti e Gamble e Huff premono per farlo uscire su vinile. Forse troppo protettivo del nome dello show o forse poco lungimirante, Don acconsente solo a condizione che la canzone non si chiami Soul Train, una decisione di cui si pentirà. Ri-intitolato TSOP (The Sound Of Philadelphia), il singolo degli MFSB entra subito in classifica, vendendo oltre un milione di copie e raggiungendo il primo posto nelle vendite nell’Aprile del 1974. 

Nel frattempo il paese è in fermento; le conseguenze della guerra in Vietnam, la povertà nei ghetti, la disoccupazione, il razzismo. Soul Train non si fa cogliere impreparato, e Don invita giovani personalità politiche come Jesse Jackson, attivista e leader del movimento per i diritti civili, come ospite dello show, divenuto ormai piattaforma importante per parlare ai giovani americani e alle famiglie afro-americane e di altre minoranze. 

L’impegno sociale non si riversa solo nella scelta degli ospiti, Don trova anche altri modi creativi per incorporare nel programma messaggi di “black pride”, ovvero orgoglio nero. Come per esempio nel segmento di gioco “Scramble”, in cui coppie di ballerini della cosiddetta “Soul Train gang” giocano contro il tempo per ordinare lettere sparpagliate su un cartellone in modo di comporre il nome dell’ospite musicale o di un’icona afro-americana, come gli attivisti Julian Bond e Harriet Tubman, o il primo nero a diventare giudice della Corte Suprema Thurgood Marshall.

Di fatto, il gioco era truccato, Don era intenzionato a diffondere un’immagine positiva degli afro-americani e non intendeva correre rischi di figuracce. Rientrava in questa logica anche il rivoluzionario accordo di sponsorship con la Johnson Products, che produceva prodotti per capelli come Afro sheen, indirizzati specificatamente al mercato nero. Per la prima volta in TV veniva rinforzata l’idea che il nero era bello, che i capelli naturali tenuti ad afro fossero un dichiarazione di orgoglio etnico.  
In uno spot divenuto celebre, il fantasma di Frederick Douglass, ex-schiavo del 1800 divenuto oratore, riformatore, scrittore e figura chiave del movimento Abolizionista contro la schiavitù, visita un giovane ragazzo nero per rimproverarlo sullo stato della suo afro, che invece dovrebbe curare (con Afro Sheen) per riflettere la fierezza di essere neri. Ma il messaggio rivoluzionari di Soul Train si traduceva anche dietro le quinte, dove il personale era composto quasi esclusivamente di afro-americani.  

Alla conclusione della sua terza stagione infatti, Soul Train era diventato un vero e proprio business, neri che producevano neri, senza il supporto di un bianco, e Don era diventato uno dei più influenti uomini afro-americani negli Stati Uniti, un modello positivo da imitare, un riferimento per i futuri imprenditori neri. Siamo all’apice della sua carriera e della popolarità del programma. Il lento declino di ambedue, li trovate nella terza ed ultima puntata di questa storia nel prossimo numero di Junks!
Jada Parolini
 
Articolo estratto
da Junks Magazine (luglio/agosto 2012): 
CLICCA QUI  
E LEGGILO ADESSO!!!






giovedì 12 luglio 2012

I LOVE ROCK 'N' ROLL (METTI UN EURO NEL JUKEBOX, BABY!) - IL SINGOLO BENEFICO DEI ROCK FOR EMILIA

Il singolo, in vendita da oggi su iTunes, è stato registrato lo scorso giugno dai Rock for Emilia. Come si evince dal nome della eterogenea super band, tutti i proventi dal download di I Love Rock 'N' Roll andranno devoluti alla popolazione colpita dai recenti terremoti è più precisamente all'associazione "La rete del terzo settore di Modena". Un piccolo contributo per dare sollievo ad una zona duramente provata.Chi sono i Rock for Emilia? Il progetto del singolo è nato da un'idea dei novaresi Artemista, che hanno man mano coinvolto artisti, dj, calciatori, giornalisti, addetti ai lavori, rockers, registrando un singolo che è la somma del contributo audio/video di più parti chiamate in causa. Lo spirito con cui è stato registrato questo brano è positivo, allegro e carico di calore umano, così come  lo sono gli emiliani. Vuole essere una manifestazione di solidarietà, ma anche di affetto.


Vengono dall'Emilia Romagna anche Hasma dei What a Funk e i Several Union, che hanno partecipato cantando su questo brano e l'etichetta stessa Zeta Factory con cui esce il singolo, che ha sede a Carpi (MO), uno dei Comuni maggiormente colpiti dal terremoto.


Hanno partecipato: Artemista, Tommy Massara (Extrema), Alteria (NoMoreSpeech, Rock TV), Ashdale & Mic (Several Union), James (The Last Fight), Hasma (What a Funk), Dj Aladyn (Radio Deejay), Mike Spino, Erika Grapes, Davide Biagini (ANB webradio), Daniel C. Marcoccia (RockNow), Arianna Ascione, Ricky Koppo, Rossella Romano (Rockol), Alessandra Grimoldi, Luca Antonini (A.C. Milan), Benedetta Balleggi, Davide Brivio (Atalanta B.C.), Massimiliano Messinese.

Con la collaborazione di: e-grapes promotion, Zeta Factory, V3 Recording, Jungle Sound Station, Monkey Factory, Bad Spirit, RockNow, Rock di Sera, Radio Alternative, Hell Yea Radio.

Registrato, mixato e masterizzato al V3 Recording da Davide Ghione
Voci registrate al Jungle Sound Station da Davide Ghione e Matteo Maddalena

Riprese video di Paolo Bonfanti, Davide Debenedetti, Filippo Gasparini, Max Messori, Saverio Luzzo.
Editing e color: Paolo Bonfanti - Calamari union production.

Vuoi sostenere anche tu La rete del terzo settore di Modena? Metti un euro nel jukebox, baby! Ecco il link del brano su iTunes:
http://itunes.apple.com/it/album/i-love-rocknroll-single/id543165084?l=it&ls=1

mercoledì 11 luglio 2012

NEWS: FREI in finale al PREMIO BINDI


Nella rosa delle 10 canzoni finaliste del prestigioso PREMIO BINDI c'è anche la travolgente SPACCO L'UFFICIO, brano dell’artista romagnolo FREI, 
 tratto dall’album SULLE TRACCE DELLA VOLPE (Aidoru/Audioglobe).

Le finali 6 e 7 luglio a Santa Maria Ligure presso l'Anfiteatro Umberto Bindi.




Per maggiori info: www.premiobindi.com